Birra Violent Shared -Birrificio Opperbacco

3.00

 

Lo consigliamo perché:

  • acqua del Gran Sasso D’Abruzzo
  • 100% artigianale
  • luppoli selezionati
  • prodotto italiano

abbinamento consigliato: Aperitivo, antipasti di pesce, primi

 

Descrizione

E’ stata ispirata dal nome “sfumature violente”, erroneamente tradotta Violent shared, ma così lasciata. L’ho pensata poco alcolica con delle sfumature violente di luppolo.
Ne è uscita fuori una birra con solo 4° alcolici ma con tanto luppolo agrumato, rafforzato da pompelmi e limoni.
Per l’etichetta, quale sfumatura è più violenta di un un taglio alla Fontana che entra dentro la materia (il verde del luppolo contenuto nella birra…dietro l’etichetta)?
Fanno da sfondo i fotogrammi del brano “the Rip” (lo strappo) che chiude il cerchio.

Gradazione alcolica: 4 %
Gradi plato: 9,1
Temperatura di servizio: 6 – 8° C
Colore: giallo chiaro (EBC 6,1)
IBU: 110
Malti: pilsner, carahell, frumento
Luppoli: chinook, mosaic, cascade

Anno d’ideazione: 14/06/2013

Confezione

0,33 cl

Confezione

Lattina 33cl

Produttore

Birrificio Opperbacco

Sono Luigi Recchiuti, laureato in Scienze Agrarie presso la facoltà di Bologna. Fare l’agronomo non mi piaceva e cercavo qualcosa che mi appassionasse, che permettesse alle mie idee di potersi esprimere e di poter arrivare a più persone possibile.
Quando ho iniziato a produrre birra in casa, ho capito quale doveva essere il mio lavoro: il birraio. Da quel giorno sperimento nel mio birrificio per realizzare birre che piacciano prima di tutto a me.”